Caricabatterie portatili per cellulare: quale scegliere? Consigli e guida ai modelli migliori. Prezzi e marche

Scegliere tra tanti caricabatterie portatili per cellulare il giusto power bank non è il compito più semplice. La moltitudine di produttori, modelli, tecnologie e design può confondere un po’ e alla fine non sappiamo deciderci. Trovare il miglior caricabatterie portatile per cellulare non deve essere così difficile, ma devi sapere cosa cercare.

Cosa considerare per scegliere caricabatterie portatili per cellulare

Scopriamo quindi come, grazie a pochi semplici consigli, puoi rendere più facile questa scelta non così semplice. Il primo e più importante problema è decidere quale dimensione di caricabatterie portatili per cellulare abbiamo bisogno. Dobbiamo considerare quanto spesso e quanto intensamente lo useremo.

La capacità dei power bank più diffusi varia da 10.000 mAh a 30.000 mAh. Supponendo che la batteria media dello smartphone sia di circa 1.500-3.000 mAh, si può determinare che i modelli più piccoli siano in grado di caricare l’intera batteria due volte e quelli più grandi possono caricarla fino a 7 volte.

Ovviamente le differenze di dimensioni e peso sono notevoli. I caricabatterie portatili per cellulare compatti ai polimeri di litio pesano quasi 200 grammi e possono essere facilmente riposti in tasca.

I modelli con le portate maggiori di solito pesano meno di 0,5 kg. Vale la pena considerare se abbiamo bisogno di un caricabatterie per ricaricarci di tanto in tanto all’università o sull’autobus, o piuttosto vogliamo un tesoro di energia che ricarichi ripetutamente uno o più dispositivi contemporaneamente durante i viaggi più lunghi.

Considera gli accessori. Molti modelli di caricabatterie portatili per cellulare, oltre all’ovvia funzione di ricarica, offrono anche una serie di gadget o miglioramenti aggiuntivi che li distinguono dagli altri. Prima di acquistare è bene scoprire se il modello che hai scelto ha qualcosa che desideri. Ecco un elenco di aggiunte comuni.

Opzioni interessanti dei caricabatterie portatili per cellulare

Porta di ricarica rapida (Quick Charge, Ultra Charge, Power Delivery): consente una ricarica più rapida dei dispositivi collegati. Un power bank standard è solitamente da 1 A e i caricabatterie portatili per cellulare economici sono anche da meno.
Numero di porte di ricarica: consente di caricare più dispositivi contemporaneamente. Indicazione LED del livello di carica, ovvero informa sul livello di carica del power bank tramite luci LED.

Possibilità di ricarica simultanea del power bank e del dispositivo ad esso collegato (Pass Through) – la maggior parte dei caricabatterie portatili per cellulare non consente questa opzione.

Design e colore. Su questo punto, ovviamente, non daremo alcun consiglio. Ognuno ha le proprie preferenze riguardo al colore, alla forma e il numero di tipi di caricabatterie portatili per cellulare garantisce che tutti troveranno qualcosa per sé stessi. La scelta potrebbe ancora non essere facile, ma siamo sicuri che dopo questi pochi consigli andrà sicuramente un po’ meglio.

Ricapitolando, i caricabatterie portatili per cellulare, detti anche powerbank o power bank, sono una grande batteria portatile che possiamo utilizzare per caricare telefono, tablet, sigaretta elettronica, cuffie Bluetooth, lettore di e-book, console di gioco portatile, fotocamera sportiva, lettore MP3 / MP4 e altri gadget portatili.

Un buon power bank è particolarmente utile quando siamo lontani da casa, scuola o ufficio e non abbiamo accesso a una presa di corrente. Possiamo portarlo in uno zaino o in una borsa e usarlo in qualsiasi momento.

Come scegliere un power bank?

La prima e più importante caratteristica dei caricabatterie portatili per cellulare è la capacità della batteria espressa in mAh o milliampere ora. Dovrebbe essere almeno due volte più grande del dispositivo che carichiamo più spesso (es. uno smartphone), e dovremmo aggiungere una fonte di luce a questo, perché a volte la capacità reale è inferiore a quella dichiarata.

Un’altra cosa importante da tenere a mente sono l’amperaggio e la potenza. I più raccomandabili sono i caricabatterie portatili per cellulare che offrono almeno 2 A o 3 A e un minimo di 15-18 W, poiché caricheranno il dispositivo molto più velocemente. Anche la tecnologia di ricarica è di grande importanza.

Devi prima scoprire quale tecnologia supporta lo smartphone, quindi cercarla in un power bank, ad esempio Fast Charge o Quick Charge (nell’ultima versione).

Prestare attenzione anche ai tipi di prese USB e al materiale della custodia: il metallo fornirà la massima durata, ma aumenterà anche il peso del powerbank. Ciò su cui puoi contare in power bank meglio equipaggiati sono porte USB aggiuntive (ad esempio: 2 USB di tipo A e 1 USB di tipo C), in modo da poter caricare più apparecchi contemporaneamente, oltre a una funzione di ricarica wireless.

Vale anche la pena cercare modelli che abbiano molte porte diverse scritte nella confezione (ad esempio micro USB + USB-C + mini USB + Lightning per iPhone). È anche utile quando l’alloggiamento ha diodi o un display che mostra lo stato di carica (quanta energia è rimasta nel power bank).

Un fatto interessante, infine, è il Pass Through del quale abbiamo già accennato, una funzione che consente di caricare il powerbank mentre si carica lo smartphone. Grazie a questo, il primo ha sempre abbastanza energia per portarlo con te.

Caricabatterie portatili per cellulare a ricarica rapida

Dopo aver determinato quale connettore ha lo smartphone, puoi andare alla selezione di un caricabatterie specifico. In genere, i caricatori per smartphone sono in grado di fornire una corrente da 0,5 A a 1,5 A. Maggiore è il valore di intensità, più velocemente il telefono si caricherà, a condizione che il produttore abbia previsto tale possibilità.

Non tutti i telefoni utilizzeranno la stessa potenza di un caricabatterie da 1,5 A.

Se qualcuno vuole una ricarica davvero veloce, deve avere un telefono che supporti questa tecnologia. Grazie a questo, i telefoni possono caricarsi ancora più velocemente rispetto ai classici caricabatterie da 1,5 A. Una delle aziende che ha sviluppato un tale sistema è Qualcomm, responsabile della produzione di processori per dispositivi mobili di vari marchi.

La ricarica rapida è progettata per fornire più energia al dispositivo in meno tempo rispetto a un normale caricabatterie. Di conseguenza, anche una decina di minuti circa di ricarica del telefono prima di lasciare l’ufficio possono consentirti di usarlo fino a casa. In genere, più la cella è scarica, più velocemente viene ripristinata la carica.

Ex tecnico hardware e software con studi di ingegneria informatica alle spalle, mi dedico da tempo alla scrittura on-line e sono in procinto di iscrivermi all’Ordine dei Giornalisti. Ho qualche anno di esperienza in diversi settori, ma la tecnologia e l’elettronica sono quelli che preferisco. Mi piace seguire l’evolversi di invenzioni e tenermi aggiornato sull’uscita di nuovi prodotti sul mercato.

Back to top
menu
caricabatterieportatili.it